News

Al Teatro Grande degli Scavi, il Pompei Festival

Pompei vanta oggi una fama senza tempo, che la colloca tra le vette dell’offerta culturale italiana. Il fascino del sito archeologico non ha paragoni, e in esso si mescolano la bellezza e la potenza di una storia immortalata nei secoli come uno dei più grandi drammi dell’antichità.

Come vi avevamo già raccontato tempo fa, gli scavi di Pompei (insieme ad Ercolano) muovono ogni anno un numero gigantesco di visitatori, attratti da una meta imperdibile nel territorio partenopeo.

Una cornice di questo tipo non può passare inosservata, e incarna la capacità della storia di fossilizzare il tempo, trasformando la morte in eternità.

Su questo spirito si è svolta con grande successo la prima edizione del Pompei Festival, rassegna teatrale che ha ridato vita al Teatro Grande degli Scavi, capolavoro di origini romane sepolto come tutto il resto della città nel 79 d.c. Nella prima edizione sono state rappresentati il balletto Carmen e l’opera La Bohéme, interpretata da Vittorio Grigolo, tenore protagonista apprezzato anche oltreoceano.

Nella seconda edizione, fu inizialmente prevista una folta schiera di appuntamenti di grande spessore. Dopo l’annullamento degli ultimi appuntamenti di agosto, sono invece stati confermati tre tra gli appuntamenti più importanti.

Il primo sarà con la Tosca, il dramma storico di Victorien Sardou. Articolato in 5 atti, ambienta a Roma una storia di enorme successo in cui gli ideali romantici ottocenteschi la fanno da padrone.

Il secondo è La Traviata, capolavoro verdiano tra i più amati. L’opera nacque per ispirazione tratta dal romanzo di Alexandre Dumas La Signora delle Camelie, e dopo un avvio travagliato tra censure e polemiche da parte della borghesia del tempo, si è affermato come una tra le Opere più rappresentate di sempre a livello globale.

Il terzo appuntamento con la grande Opera è quello con il Nabucco, altro capolavoro di Giuseppe Verdi, che ne decretò pure il successo.

Infine, è prevista un’ultima data con l’Opera in tre atti L’ultimo Giorno a Pompei, di Giovanni Pacini.

Quando l’arte riesuma la bellezza sepolta nel tempo, lì c’è Pompei.

 

Le date:

4,9,16,23,30 agosto, 6,13,17 settembre – Tosca
5,8,12,15,19,22,26,29 agosto, 2,5,9,12,16,19 settembre – Traviata
6,13,20,27 agosto, 3,10,15,20 settembre – Nabucco

Acquista ora il tuo biglietto!

 

Ti è piaciuto l’articolo? Lascia un commento!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*