News

The Rolling Stones concerti 2016 e la mostra #Stonesism

Gli Stones continuano a scrivere la storia, così mentre suonano Stiky Fingers in giro per l'America annunciano una grande mostra personale che sarà inaugurata a Londra.

The Rolling Stones concerti 2016

The Rolling Stones concerti 2016. Stamattina come ogni giorno ho acceso il Pc per controllare un po’ di notizie e ne ho visto una interessantissima, i Rolling Stones hanno organizzato la loro prima importante mostra alla Saatachi Gallery di Londra dal 6 Aprile 2016 sino a Settembre dello stesso anno. EXIBITIONISM sarà la più spettacolare esibizione dedicata alla Band inglese con oltre 9 sale sparpagliate in 2 piani della famosa galleria in King’s Road a Londra. Allego la simpatica presentazione di Charlie Watts, lo storico batterista della band.

Ma come sono nati i Rolling Stones? il gruppo si è formato all’inizio degli anni 60′ dall’unione di un paio di ragazzini che avevano in comune la passione per la musica americana dal Blues al Rock, passando per lo skiffle e il jazz. Artisti come Robert Johnson, Chuck Berry e Muddy Waters sono stati alcuni dei nomi più importanti nella carriera “da ascoltatori” dei giovanissimi Mick Jagger, Keith Richards e Brian Jones ai quali si sono poi uniti il cuore pulsante della band, Charlie Watts e Ronnie Wood.  Punti di forza degli Stones, oggi come 50 anni fa, sono l’energia e la trasgressione: le movenze di Jagger, molto provocanti, e la cattiva reputazione di tutti i componenti (fatta eccezione per Charlie) li fanno quasi sembrare personaggi di un romanzo Beat. Certo è che gli Stones sono una grande Live Band che ha fatto la gavetta suonando in giro per locali e che si è conquistata l’amore del pubblico a suon di concerti, finchè i pub eran troppo stretti, la fama è diventata planetaria e la loro musica leggenda.
Stones 50 anni in musicaTumbling dice, Wild Horses, Jumpin Jack Flash, Angie e Simpathy for the Devil, giusto per citare alcuni nomi,  sono  a pieno diritto super pezzi intramontabili e non c’è nulla da fare, il duetto Jagger-Richards è sempre una bomba. Dopo una miriade di dischi, vicende belle e spiacevoli, come la prematura morte di Brian Jones, gli Stones hanno festeggiato lo scorso anno i 50 anni di carriera: il primo disco omonimo uscì infatti il 16 Aprile del 1964. L’estate scorsa, dopo averli già visti nel 2006 a Milano, sono stata a un loro concerto a Berlino in cui Keith Richards e il resto della banda si sono confermati come un’ esperienza meravigliosa e irripetibile, una specie di tatuaggio che son fiera di portarmi addosso.
Difficile selezionare i dischi più significativi della loro carriera ma fra questi non posso non citare Beggars Banquet del 1968, Stiky Fingers & Exile on Main Street (che ascolto sempre uno dietro l’altro) del 71 e 72 e Some girls  del 78′ con un sound da paura. Al momento il mio disco preferito è Goats Head Soup del 1973 che ho recensito qualche mese fa.
 The Rolling Stones concerti 2016. Alcuni rumors parlano di un nuovo tour europeo mentre i quattro si divertono in America latina, che dire? Attendiamo conferme!

Articolo in parte estrapolato da Stereorama.it

9 Comments on The Rolling Stones concerti 2016 e la mostra #Stonesism

  1. Sono un fan accanito, non vedo l’ora di prendere il biglietto!

  2. Stones Forever // July 1, 2015 at 5:51 pm // Reply

    Ci sarò. Non avevo letto ancora nulla.

  3. Stones-MANIAC // July 1, 2015 at 10:01 pm // Reply

    COSA?????????????????? CHE NOTIZIA!!

  4. Li ho visti al Circo Massimo l’anno scorso e ho realizzato il sogno di una vita. Vorrei andare a vedere la mostra sarà commovente senz’altro!

  5. Susanna Fancello // July 6, 2015 at 10:08 am // Reply

    Se i Take That li seguo da sempre, gli Stones li ho scoperti paradossalmente solo 3 anni fa. Visti a Roma lo scorso anno, pianifico un tatuaggio della lingua e credo andrò a questa mostra. Sono davvero unicie ecomplimenti, l’articolo pur essendo sintetico dà una bella panoramica dei loro 51 anni di carriera!

  6. Ma la polemica di keith richards con Sgt. Pepper’s dei Beatles?
    Che storia…

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Top musica, le 5 meraviglie del luglio 1965 -

Leave a comment

Your email address will not be published.


*