News

La ventura, Manu Chao torna in Italia

Manu Chao dopo una prima data all'autodromo di Monza lo scorso 20 giugno, tornerà in Italia nel mese di luglio per quattro imperdibili date.

Manu Chao concerti Italia 2015

Manu Chao, ex leader dei Manonegra, è diventato famoso per aver creato un mix unico di musica pop, rock, raggae e latinoamericano. L’artista pur avendo i genitori spagnoli è nato e cresciuto in Francia; i suoi, scappati da Francisco Franco, rimasero in esilio sino alla caduta del regime.

L’artista è cresciuto in un ambiente culturalmente molto vivo (i genitori ospitavano in casa gli esuli delle dittature) e ricco di musica, consì egli anni 80′ fondò i Manonegra, attivi dal 1987 al 1994. Il successo planetario di Manu Chao è arrivato  nel 1998 con Bongo Bong e Desaparecido, successo bissato e accresciuto nel  2001 con il pezzo me gustas tu.

Appassionato di temi caldi come la clandestinità, l’integrazione sociale e schierato contro un certo modo di fare politica è rimasto impresso nella memoria di milioni di persone per il suo concerto anti G8 a Milano avvenuto nei giorni caldi di Genova. Il suo essere “se stesso” al di sopra delle leggi del mercato l’ha relegato a un ruolo marginale così anche se il suo pubblico continua a seguirlo pian piano sta quasi diventando un artista di nicchia.

Celebre una delle sue ultime apparizioni a Cagliari in cui dopo il concerto si trattenne con artisti di strada sino a notte fonda improvvisando con chitarre, voce e bonghi. La scorsa estate si è esibito a Trieste, Gallipoli e Pisa e il 20 giugno 2015 all’autodromo di Monza portando con sè ben 40 mila persone; il tour La ventura lo porterà in giro per l’Europa, tra le date spiccano 4 appuntamenti italiani il prossimo luglio.

25 luglio, Camigliatello Silano

27 luglio, Molfetta

29 luglio, Cagliari

31 luglio, Montalto di Castro

Acquista i biglietti per i prossimi Concerti di Manu Chao in Italia

2 Comments on La ventura, Manu Chao torna in Italia

  1. imperdibile, memorabile. Ero a milano durante il G8.

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Anonymous

Leave a comment

Your email address will not be published.


*