News

La Favola di Paolo Fresu torna a Busseto

Quella di Paolo Fresu è la più banale tra le belle storie. Il racconto di un ragazzino di 11 anni alle prese con un sogno più grande di lui, la musica, confinato in una famiglia povera di un piccolo paese senza grandi prospettive di crescita. Dal non potersi permettere una tromba, lì nella sua Berchidda natale, fino al suonarla nelle grandi platee di tutto il mondo, in tutti i continenti, nessuno escluso. Quella di Paolo Fresu è la favola romantica per eccellenza, il self made man, il talento che supera ogni barriera.
Oggi, a 54 anni, la sua carriera è semplicemente sconfinata. Autore di un’infinità di album di cui un’ottantina a suo nome, ha legato indissolubilmente il suo nome alla storia di un intero genere musicale, il Jazz. Negli anni ha collaborato e collabora con un numero spropositato di colleghi, dai più blasonati agli emergenti. Disponibile con tutti, professionale non per dovere ma per passione, praticamente chiunque abbia un nome o una band nel jazz può dire di aver collaborato con lui.

Con i quasi 200 concerti l’anno che puntualmente Fresu suona in giro per il mondo, ha collezionato una quarantina di importanti premi e riconoscimenti, all’opera, all’artista e alla carriera.

Il concerto del 14 giugno si terrà a Busseto, nella casa natia di un certo Giuseppe Verdi. Il nome dello spettacolo, Scores, è lo stesso dell’ultimo album del trombettista sardo. Si tratta di un lavoro altamente sperimentale, che unisce la musica al mondo del cinema.

I brani infatti costituiscono una parte delle colonne sonore di due diversi film dello stesso anno. Il primo è Ilaria Alpi, il più crudele dei giorni, di Ferdinando Vicentini Orgnani; il secondo è L’Isola, il film di Costanza Quatriglio ambientato a Favignana.

Un accostamento che permette a Fresu di esprimersi con la sua passione di costruire suoni a partire da immagini, rievocare immagini partendo dai suoni, accendendo la sensibilità emotiva degli spettatori con un mix di percezioni raffinate ed evocative.

Un appuntamento davvero immancabile alle Scuderie di Villa Pallavicino, nei dintorni di Parma, nella Busseto di verdiana memoria in cui Fresu ha già sciorinato concerti indimenticabili.

 

Data:

14 giugno alle ore 21, Scuderie di Villa Pallavicino, Busseto (PR)

 

Ti è piaciuto l’articolo? Lascia un commento!

1 Comment on La Favola di Paolo Fresu torna a Busseto

  1. Mai stato a Busseto.

2 Trackbacks & Pingbacks

  1. Bollani sulle orme di Frank Zappa
  2. Notti d’Estate a Castel Sant’Angelo

Leave a comment

Your email address will not be published.


*