News

Il “Pinocchio Grande Musical”: doppia tappa italiana

Era il 1881 quando lo scrittore fiorentino Carlo Lorenzini, più conosciuto con lo pseudonimo di Carlo Collodi, dava alla luce il personaggio che sarebbe diventato uno dei più famosi simboli italiani nel mondo.

Da allora, Pinocchio divenne in breve tempo una celebrità della narrativa per ragazzi, ma anche della narrativa in generale: Benedetto Croce scriveva già nel 1903 che l’opera fosse a pieno diritto vera letteratura, e Fellini affermava che ne Le Avventure di Pinocchio nemmeno una pagina era mai priva di spunti e idee degne d’interesse.

Il burattino, sebbene più morfologicamente assimilabile a una marionetta, non si limitava solo a muoversi in un contesto fiabesco tipico di una letteratura per i più giovani, ma era il ritratto ironico e scanzonato della società del periodo. Nel suo mondo si accosta un ottimismo di fondo alla desolante realtà dell’istruzione e della pedagogia ottocentesca, che spesso sfocia nell’opera in slanci di spiccata ironia e satira sociale.

Negli anni ha ispirato rappresentazioni e rivisitazioni di ogni tipo, dal cinema al teatro.
Vanta inoltre un’importante tradizione nel mondo dei musical: dal suo debutto nel 2003, il Pinocchio Grande Musical ha collezionato 4 tour in Italia e rilevanti partecipazioni in Corea del Sud e a New York, per un totale di quasi mezzo milione di spettatori.

Il musical, che ha operato anche a sostegno della ricerca del Campus universitario di Roma sulla sordità infantile, rimane fedele alla storia originale di cui riprende situazioni e scene del romanzo ormai divenute simboliche e celeberrime dell’universo di Pinocchio.
Ritroviamo nello spettacolo anche tutti i personaggi più famosi, da Mangiafuoco, il Gatto e la Volpe, la Fata Turchina, alternati e valorizzati da scenografie e animazioni d’alto livello.

Nel complesso, l’opera cerca di rispettare non solo la storia, ma anche i valori e i temi di fondo tanto cari a Collodi. In primis la famiglia e il tema della paternità, con l’aggiunta di un personaggio del tutto nuovo, Angela, che svolge da figura materna per il burattino e che trae ispirazione dalla stessa madre di Carlo Collodi da cui prende il nome.

Due ore di musical interpretato magistralmente in due tappe italiane.

Di seguito le date:

24 e 25 luglio Senigallia (An), Teatro la Fenice
Dall’1 settembre al 25 ottobre Assago (Mi), Teatro della Luna

Puoi acquistare qui il tuo biglietto!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*