News

Come è nata la disco music?

come è nata la disco music

Recentemente ho visto un interessante documentario sulla nascita della disco music e ho deciso di approfondire l’argomento e condividerlo con voi.  Di certo molto spesso sottovalutiamo i fenomeni musicali o li prendiamo sottogamba ma in realtà la musica, come l’Arte, è uno specchio del preciso momento storico in cui è creata ecco perché la disco music è stata fondamentale nell’innovazione culturale degli anni 70’ come nel cambio di rotta dell’industria musicale.

La disco music nasce negli anni 70’ da una naturale evoluzione della musica Funky e Soul diventando nel giro di pochissimo tempo un fenomeno di portata internazionale. Il nome nasce per caso quando una rivista annuncia la “Rivoluzione della Disco” e i Club si trasformano in discoteche animate da luci fluorescenti di tipo stroboscopico.

come è nata la disco music

Donna Summer

In poco tempo la musica smette di essere suonata dal vivo e il musicista viene sostituito dal disk jokey  che crea suggestioni sonore creando playlist che lanciano le nuove hit del momento.  Già nel 1975 la disco music si delinea come un momento di puro divertimento e Tom Moulton crea il primo remix della storia su un vinile 12 pollici.  La musica è creata ad hoc per essere macinata e calpestata nelle discoteche e gli strumenti classici scompaiono in favore di sintetizzatori, sequencer e batterie elettroniche che danno ritmi cadenzati adatti a questa musica di consumo. Donna Summer, Patti la Belle e Gloria Gaynor sono tra le prime donne a rendere i propri dischi delle hit e i loro abiti succinti e le copertine allusive aumentano le vendite esponenzialmente.  In contemporanea il Vinile, che rimane il supporto più diffuso, lascia gradualmente spazio alle musicassette che con le loro dimensioni ridotte sono più facili da trasportare.

Inizialmente le radio si rifiutano di passare questo nuovo genere musicale finché, grazie alla diffusione nelle discoteche, pezzi disco sconosciuti si piazzano direttamente in testa nella Billboard of 100 costringendo i media a creare programmi ad hoc per questo nuovo genere musicale. Nel 1977 sono i Bee Gees e il film La Febbre del sabato sera a dare il via alla conclusione della prima (vera e unica) fase della disco music.  Nello stesso periodo alcuni rockers come i Rolling Stones sperimentano questo genere, pensiamo al pezzo Miss You del 1978 contenuto nel disco Some Girls.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*