News

Tutto il 25 Aprile in una carrellata di eventi

È da poco passato il 25 Aprile, giorno di festa in Italia, ma soprattutto occasione di memoria e autocelebrazione per un momento di enorme rilevanza nella storia del Paese.
Certo, per molti è stata forse solo una giornata di vacanza, ma la ricorrenza è così importante da mettere in ombra il disinteresse dei singoli, o l’opportunismo posticcio di chi cerca di strumentalizzare politicamente una festa che appartiene a tutti.
Gli eventi celebrativi della Giornata della Liberazione sono stati tanti e interessanti lungo tutta la penisola. La mattina si è aperta con il presidente Mattarella, il protagonista assoluto della giornata, a Roma: con l’omaggio della corona d’alloro all’Altare della Patria, per poi spostarsi a Milano, dove al Piccolo Teatro ha pronunciato un discorso sull’importanza della Costituzione, la democrazia,le priorità dell’Italia moderna.
Sempre a Milano, di grande impatto è la mostra storica Liberi Tutti! 25 Aprile 1945 visto con gli occhi dei bambini, ma anche, presso il Museo del Risorgimento, la mostra gratuita Dal pane nero al pane bianco. Poi la deposizione delle corone ai caduti, e il tradizionale corteo, disturbato dalla contestazione alle brigate ebraiche.
Intanto a Roma una grande festa al Campidoglio, mentre a Bologna, oltre alla festa di strada al Pratello, si svolgeva La Colonna della Libertà, rievocazione storica con i mezzi e i costumi della seconda guerra mondiale. A Firenze un altro omaggio al monumento dei caduti, e il corteo verso l’Arengario di Palazzo Vecchio.
Bella la celebrazione a Genova, cuore della resistenza, dove a Villa Migone fu firmato l’atto di resa. Poi una slavina di eventi in tutte le altre città d’Italia, da Modena a Palermo, passando attraverso la street art e i murales degli studenti promossi dagli artisti di mezza Italia.
Infine, a Napoli, un evento imperniato sulla donna dal nome 25 Aprile, donna protagonista, la sua r…esistenza, che ha unito la storia ai temi sociali della modernità, con un focus speciale su un punto di vista parallelo, fondamentale eppure troppo spesso poco considerato.

Vi ricordiamo inoltre il progetto espositivo dedicato alla Grande Guerra, che si colloca nella stessa combinazione di memoria ed espressione degli eventi del 25 Aprile: La Grande Guerra. Arte. Luoghi. Propaganda.

Ti è piaciuto l’articolo? Lascia un commento!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*