News

Serve the people, la Cina di Mao in mostra a Forte dei Marmi

Serve the people, Mao tze Tung

Serve the people, la Cina di Mao in mostra arriva a Forte dei Marmi dal 19 marzo al 17 aprile. Essendo specializzata in Storia dell’Arte, dopo averla studiata a fondo, ho capito che la disciplina artistica, in tutte le sue forme, è lo specchio della società e funge da catalizzatrice e narratrice principale della Storia. Per inciso un popolo senza Arte non può esistere perché questa è fondamentale per la sua autodeterminazione. Non dimentichiamocelo. Mai.

L’arte dell’assenso e quella del dissenso

D’altro canto la storia dell’Arte è costellata di momenti in cui questa è stata posta al servizio della politica, della religione, dell’auto celebrazione di persone potenti. Pensiamo all’ Antica Roma, alle imponenti opere di cui oggi rimane memoria che altro non sono che iconiche testimonianze dell’operato di un dato Imperatore, della Chiesa, dell’autorità di turno. Il dialogo Arte e potere è da sempre molto vivo, capita spesso che gli artisti esprimano il loro dissenso  e che in alcuni momenti abbiano pagato pesanti conseguenze.

Mao Tse Tung e la propaganda

Dopo il grande successo di Buenos Aires e Santiago del Cile, arriva in Italia, a Forte dei Marmi la mostra Chinese Propaganda Posters, Serve the People, China: Revolution – Evolution from 1949-1983, a cura di Massimo Scaringella che sarà fruibile dal 19 marzo al 17 aprile 2016 nella suggestiva Villa Bertelli.

L’Arte di propaganda maoista è di fatto una delle più iconiche e originali di sempre.  La mostra racchiude una raccolta di proprietà della Hafnia Foundation di Xiamen (Cina), una delle più grandi collezioni maoiste al mondo che include manifesti e dipinti originali elaborati tra il 1949 e il 1983 suddividendo il materiale in tre macro aree: Società, Industria, Socialismo e Pittura. In genere l’arte del periodo descrive la classe operaia e quella contadina ritraendole come la protagoniste principali dell’ utopia socialista.

Dalle opere trapela l’ idealismo marcato di Mao, chiaramente enfatizzato e celebrato attraverso molti stili artistici, dal realismo alla pittura lineare per arrivare allo stile tradizionale cinese. Disponibile il catalogo di tutte le opere della mostra curata da Massimo Scaringella.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*