News

Matisse e il suo tempo, in mostra 97 opere dei più grandi artisti del ‘900

matisse

“Matisse e il suo tempo” è una mostra fruibile al pubblico sino al 15 maggio a Palazzo Chiablese di Torino.

Ci siamo. Tutti pronti per un bagno di felicità dentro la festante tavolozza del rivale di Picasso: il fondatore del fauvismo, quel distillato di genialità che è stato il grande Henry Matisse. (La Stampa)

grande-interno-rosso-matisseMatisse

Henrì Matisse è uno dei più importanti artisti del XX secolo, la sua verve creativa lo sorprese durante un periodo di convalescenza in seguito a un attacco di appendicite. “Una specie di paradiso”, così definiva la scoperta del mondo dell’Arte il giovane Henrì che lasciò il suo lavoro di impiegato statale per dedicarsi a questa passione. L’arte lo indusse a una grande prova di coraggio: un duro scontro con gli affetti familiari, in particolare con il padre. Dai primi lavori manieristi ispirati alle nature morte dei grandi Maestri fiamminghi, gradualmente, Matisse maturò una tecnica caratterizzata da forme semplificate e accostamenti cromatici decisi e contrastanti come il giallo e il viola che lo fecero diventare il più importante esponente del Fauvismo. Durante la prima guerra mondiale scelse una linea più discreta e in seguito un’ulteriore semplificazione dello stile lo portò al limite dell’astrattismo.

Matisse e il suo tempo

L’esposizione offre ai visitatori una collezione di 50 opere del Maestro francese messe a confronto con 47 lavori di artisti a lui contemporanei tra i quali Picasso, Renoir, Modigliani, Miró e Léger. L’obiettivo della mostra “Matisse e il suo tempo” è quello di afferrare le caratteristiche comuni a questi grandi esponenti dell’Arte dovute allo spirito del tempo, alle fonti di ispirazione, ai luoghi e a tutto ciò che ruotava attorno alla loro visione dell’Arte e che in un certo modo si può distintamente afferrare in ognuno di loro.

La mostra è articolata in 10 sezioni cronologiche ognuna caratterizzata da approfondimenti tematici che indagano l’Arte di Matisse dagli esordi sino al momento della morte avvenuta nel 1954 quando aveva 84 anni. All’interno della collezione si potranno ammirare lavori come “Icaro” (1947), “Grande interno rosso” (1948) mettendole a confronto con opere come “Nudo con berretto turco” (1955) di Picasso, “Toeletta davanti alla finestra” (1942) di Braque e “Il tempo libero – Omaggio a Louis David” (1948) di Léger.

L’evento è stato promosso dal Comune – Assessorato alla cultura e organizzato da 24 ORE Cultura in collaborazione con Arthemia Group e le Centre Pompidou di Parigi. La curatrice, Cécile Debray, è la responsabile delle collezioni Matisse presso il Musée national d’art moderne – Centre Pompidou.

Prenota il tuo biglietto QUI!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*