News

L’ultima frontiera dello spettacolo circense in Italia: il Cirque Eloize

C’era una volta il circo. Quello con Moira Orfei, quello con gli animali, cui ogni bambino è andato almeno una volta nella sua infanzia con i genitori, o con la scuola. Il circo che a volte ci ha divertito, a volte annoiato, e a cui tante volte siamo andati solo per vedere gli animali o perché era un’esperienza da provare almeno una volta.

Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti. Il circo si è evoluto, e sempre più ha incontrato le resistenze e l’opposizione di chi dopo anni si è stufato di continuare a vedere leoni in gabbia, bestie ammansite in modo innaturale, costrette a saltare in cerchi di fuoco, o serpenti esposti ai flash, come sciarpe esotiche intorno a colli di corpi atletici lisci di oli e unguenti.

Dal 1984, quando nacque il Cirque du Soleil, iniziò un cambio di rotta sostanziale nel concepire il circo: il ricorso ad animali addestrati in cattività è andato via via ridimensionandosi, anche per andare incontro ad esigenze di maggiore sensibilità di pubblico e opinione comune.

Il risultato è quello di un circo rinnovato, che nel Soleil si mischia splendidamente con l’espressione artistica del teatro, della musica, della coreografia.

Ad oggi vanta un enorme numero di acrobati professionisti, e le rappresentazioni viaggiano di continuo nelle migliori parterre del mondo.
Un’ulteriore passo in avanti che amplia ancora il panorama espressivo e rappresentativo dello spettacolo circense è il Cirque Eloize.

La nuova evoluzione del circo come lo conosciamo viene dal Canada, e incarna appieno la cultura metropolitana. Come il Cirque du Soleil anche l’Eloize non usa gli animali, e si focalizza sulla filosofia street in un trionfo di spettacolarità e fascino.

Il linguaggio utilizzato è quello della street art, e la rappresentazione è un connubio di break dance, acrobazie gestite da coreografie moderne e condite da musica hip hop. Anche le ambientazioni e le scenografie sono a tema, con i loro paesaggi urbani metropolitani.
I colori e i sapori sono quelli del fumetto underground, della fantascienza, dei graffiti e dello sci-fi.

Di seguito tutte le date delle tappe in Italia:

Dal 25 marzo al 4 aprile Roma, Teatro Brancaccio
Dal 9 al 12 aprile Bologna, Teatro Europauditorium
Dal 15 al 19 aprile Firenze, Teatro Verdi
Dal 23 al 26 aprile Napoli, Teatro Palapartenope

Acquista ora il tuo biglietto qui!

2 Comments on L’ultima frontiera dello spettacolo circense in Italia: il Cirque Eloize

  1. Claudio Frassino // March 16, 2015 at 2:49 pm // Reply

    Biglietti presi!

  2. Grande! Poi raccontaci dello spettacolo!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*